Archivi Blog

Comprare casa all’asta. Istruzioni per l’uso

asta guestpostUn piccolo approfondimento sull’argomento che ci riguarda sempre più, soprattutto nel territorio del Nordest, dove molte realtà famigliari ed aziende hanno subito le conseguenze della recessione.

Leggi il resto di questa voce

Crisi, Boom Pignoramenti Immobiliari

Adusbef: aumentati del 32% sul 2009

Boom dei pignoramenti e delle esecuzioni immobiliari. Secondo i dati dell’Adusbef, quest’anno sono aumentati del 31,8% rispetto al 2009, con punte del 54,8% a Torino. “L’insostenibile crisi economica – sottolinea l’associazione dei consumatori – porta sempre più famiglie italiane a non poter onorare le rate dei mutui, impegno sempre più gravoso che mangia il 33% del reddito e si traduce, per almeno 350 mila famiglie, in un rischio di insolvenza”.

L’Adusbef chiede dunque urgentemente un “decreto salva-famiglie”, con sgravi fiscali per i redditi sotto i 25mila euro. Secondo l’associazione dei consumatori “le stime 2010 sul numero di pignoramenti ed esecuzioni, potrebbe salire del 69,35% in media, che sommati agli ultimi due anni, (+22,3 nel 2008, +15,7 nel 2009), ammontano al 60,5% nel triennio 2008/2010”.

Gli aumenti maggiori si registrano a Milano (+1.592, che ammontano quindi a 4.885), seguita da Torino (+930 con un totale di 2.627); Roma (+728, con un totale di 2.703); Monza (+424, con un totale di 1.539); Verona (+425 per un totale di 1.996); Bergamo (+416, pari a 1.586); Lecce (+365 per un totale di 1.586); Brescia (+290 con un totale di 1.408); Genova (+336 con un ammontare di 1.053); Bari (+340 che assommano a 1.390); Firenze (+199, che ammontano a 987); Padova (+168 per 1.067 pignoramenti).

Insomma, serve il “decreto salva-famiglie a favore di lavoratori a reddito fisso e dei pensionati, per attutire le gravi ricadute sull’economia reale che già sconta una recessione da economia di guerra che diventerà più pesante nei prossimi mesi quando il crack finanziario globale dispiegherà i suoi effetti sulle fasce sociali più deboli e vulnerabili prive di ammortizzatori sociali”.

Fonte: Tgcom.it

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/articoli/articolo497423.shtml

 

Leggi anche

Censis: gli italiani hanno fiducia nell’investimento immobiliare

Il mercato immobiliare a Catania, Cagliari e Bologna

Il mercato immobiliare a Torino, Salerno e Pescara

I giovani (e non) la vogliono piccola!

Credito: Abi, pronte le Linee Guida per la valutazione degli immobili

Casa: aumentano richieste affitto per quelle in montagna

Mutui, listini e rogiti: così il fisco rettifica i valori immobiliari

Casa, mutuo prima casa si chiede poco prima degli “anta”

Immobili: ISTAT, nel secondo trimestre più compravendite al Sud

Mercato immobiliare, calano i prezzi e aumenta la domanda

Mercato immobiliare italiano: continua il ballo del mattone

Economia: nuova legge sugli affitti

Mercato immobiliare: 2 consigli per fare buoni investimenti

In Italia torna la voglia di mutuo

7 famiglie su 10 comprano casa grazie al mutuo

Mutuo Casa, è boom di richieste

Casa, acquisto agevolato: prezzi più bassi e grande scelta

 

Ecco la nuova Casetta di Di Caprio in Italia

L’attore americano sta pensando di acquistare un castello del XII secolo

E pensare che qualcuno sognava già di incontrarlo per le strade di Verona come un Romeo in carne e ossa. Perché Leonardo Di Caprio aveva scelto proprio la città dell’amore per arricchire la sua collezione immobiliare con una villa in Italia. Invece le cose sono andate diversamente. L’attore americano starebbe sì per comprare casa nel Belpaese, ma nel Monferrato. «È interessato al Castello di Camino, una costruzione del 1100, simbolo della terra monferrina» spiega Alessandro Proto, presidente della Alessandro Proto Consulting, la società finanziaria che si sta occupando dell’intermediazione immobiliare. «È una dimora suggestiva e imponente – spiega Proto – con due salotti, una maestosa sala da pranzo e una da ballo, teatro e cappella privata, palestra e terrazza panoramica. Cinquemila metri quadri arredati ad arte che si estendono su 160mila metri di terreno, divisi tra parco, campo da tennis, piscina, vigna e foresteria». Il budget? Oltre 20 milioni di euro.

fonte ilgiornale.it

«La richiesta di cercare qualcosa nella città di Romeo e Giulietta era arrivata la scorsa estate: l’attore era ospite all’Arena per vedere un’opera di Zeffirelli e, innamorato del centro cittadino, aveva deciso di comprare casa» continua il consulente immobiliare. Ma c’era una richiesta che contrastava proprio con il luogo: la necessità di privacy. «Non potevamo garantirla in una città turistica come Verona. Così abbiamo proposto una soluzione alle porte di Roma e una sul lago Maggiore, ma non erano abbastanza esclusive per i gusti dell’attore».
Il castello di Camino è opzionato per tre mesi, si attende la risposta definitiva della star. «Non escludo che nella scelta abbia influito il rapporto sentimentale che lega il divo hollywoodiano alla modella israeliana Bar Refaeli – continua Proto -. Secondo alcune indiscrezioni, la coppia si sposerà presto e il castello potrebbe essere la location giusta».

Fonte: IlGiornale.it

http://www.ilgiornale.it/spettacoli/ecco_nuova_casetta_dicaprio_italia/dicaprio-hollywood-leonardo-castello/24-11-2010/articolo-id=489046-page=0-comments=1

 

Leggi anche

Leonardo Di Caprio cerca villa nel veronese

Di Caprio “colono” d’eccezione. Vuole costruire casa in Israele

Brad Pitt e Angelina Jolie comprano ‘casa’ in Veneto

Due regine dello showbiz americano e le loro “problematiche” case

Le case… e le cucine dei Vip di Hollywood

La casa di Bel Air di Nicolas Cage venduta per appena 10,5milioni di dollari

Curiosando nelle proprietà immobiliari dei magnati dell’informatica

Ibra mette in vendita la sua casa di Cernobbio

Buffon cerca casa… a Manchester

E se anche Zuckerberg (si, proprio l’ideatore di Facebook!) abita in affitto…

Anche Gibson mette al ribasso il prezzo della propria villa

Traslochi eccellenti a TriBeCa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: