Archivi Blog

Millionaire City: Facebook si popola di centinaia di Agenti Immobiliari

Possiamo essere tutti agenti immobiliari grazie a Millionaire City, uno dei giochi che in questo periodo va per la maggiore su Facebook.

Il gioco ci permette di vestire i panni di un personaggio intenzionato ad arricchirsi  a tutti i costi servendosi sfacciatamente del mercato immobiliare. Nelle vesti di questo personaggio, che a lungo andare diventerà una sorta di magnate del settore, sarà possibile manovrare immobili, costruire abitazioni, migliorare le condizioni di vita dei cittadini con infrastrutture in quella che gradualmente diventerà la propria metropoli.

Le modalità di arricchimento, in quello che anche nel gioco si dimostra un crudele mercato finanziario, vanno dall’acquisto di fondi al gioco in borsa, dall’acquisto di lotti di terreno alla costuzione di abitazioni (da decorare per far sì che il loro valore possa crescere), strade e locali (per cui sarà possibile organizzare eventi).

La differenza con Social City, altro gioco presente sul Facebook, è evidente: non bisogna solo occuparsi della costruzione di edifici ma dopo aver comprato il terreno su cui edificare e averci costruito la casa, l’utente dovrà impegnarsi attivamente per cercare degli affittuari da cui, qualche ora dopo, potrà ricavare profitto.

Oltre che verso il modo innovativo in cui il gioco è stato sviluppato, bisogna spezzare una lancia in favore della perfetta traduzione italiana del gioco.

Millionaire City è senza ombra di dubbio ereditiero dello stile degli altri giochi Digital Chocolate in quanto assomiglia più a un videogame tradizionale che a un gioco concepito per un social network.

Autore: Cristina Rufini

Fonte: NewNotizie.it

http://www.newnotizie.it/2010/11/10/millionaire-city-facebook-si-popola-di-centinaia-di-agenti-immobiliari/

 

Leggi anche

E se anche Zuckerberg (si, proprio l’ideatore di Facebook!) abita in affitto…

La casa si cerca via internet di notte o nelle pause di lavoro. Risparmiando un bel po’ di tempo

Fiaip e Fimaa insieme per la lotta all’abusivismo e la salvaguardia della professione dell’agente immobiliare

Mercato immobiliare italiano: continua il ballo del mattone

I nuovi obblighi dell’agente immobiliare

Mercato immobiliare, per gli operatori del settore crisi non è finita

 

 

 

 

 

Annunci

I certificati catastali negli uffici postali

Servizio negli uffici di Sportello Amico

Da oggi è possibile ottenere i certificati catastali direttamente negli uffici postali grazie al nuovo accordo tra Poste Italiane e Agenzia del Territorio nell’ambito del programma «Reti Amiche» . Il servizio è disponibile presso i 5.740 uffici postali dotati di «Sportello Amico» nei quali il cittadino potrà richiedere ed ottenere immediatamente visure catastali, utilizzando il proprio codice fiscale o gli elementi identificativi degli immobili (foglio, particella, subalterno), sia al fine di ottenere informazioni sulla proprietà immobiliare sia per gli adempimenti fiscali.

L’obiettivo è quello di semplificare e rendere sempre più agevole l’accesso alle informazioni della banca dati catastale. Il nuovo servizio viene esteso a tutto il territorio nazionale dopo il successo della sperimentazione negli uffici postali di Roma, Torino e Palermo. Grazie all’intesa, i cittadini potranno richiedere i certificati catastali complessivamente in circa 7000 sportelli distribuiti sull’intero territorio nazionale tra i 5740 di Poste Italiane e i 1100 dell’Agenzia del Territorio. Le visure catastali si richiedono per conoscere i dati anagrafici del soggetto intestatario dell’immobile (terreno o fabbricato), limitatamente alle persone fisiche, gli identificativi catastali degli immobili intestati al soggetto, i dati relativi alla titolarità ed alla relativa quota di diritto, la rendita catastale e l’ubicazione degli immobili per i beni censiti nel catasto dei fabbricati e i redditi dominicale e agrario per gli immobili censiti nel catasto dei terreni. Si richiedono inoltre per adempiere al pagamento delle imposte.

Secondo i dati dell’Agenzia del Territorio, nel 2009 saranno oltre 92 milioni le certificazioni catastali rilasciate dai 1.100 sportelli dell’Agenzia o tramite consultazione online. Ogni anno l’aumento delle richieste di servizio on line da parte dei cittadini è pari al 7%. L’intesa amplia dunque la gamma di servizi già offerti da Poste Italiane nel quadro del programma «Reti Amiche», avviato a novembre del 2008 su iniziativa del Ministero per l’Innovazione nella Pubblica amministrazione: rilascio e rinnovo dei passaporti, del permesso di soggiorno, il pagamento dei contributi previdenziali e dei bollettini di assicurazione contro gli infortuni domestici e, infine, i servizi Inps Card.

Fonte: LaStampa.it

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/200911articoli/49900girata.asp

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: