Archivi Blog

Accordo Abi – Agenzia del Territorio: maggiore trasparenza ed efficienza dei finanziamenti

L’ Agenzia del Territorio e l’ Associazione bancaria italiana hanno firmato un accordo di collaborazione per lo scambio di studi relativi al settore immobiliare, mirato principalmente ad offrire maggiori garanzie e massima trasparenza delle informazioni, oltre che un ventaglio di servizi sempre più ampio e diversificato.

L’ accordo durerà tre anni e prevede la costituzione di un Tavolo tecnico con precisi obiettivi: approfondire le tematiche connesse alle normative in materia catastale e ipotecaria; progettare e realizzare corsi di formazione professionale; individuare programmi mirati a una migliore offerta di informazioni, dati e servizi nel settore immobiliare.

Indubbiamente quest’ accordo di collaborazione sarà un grande supporto a tutte le attività dell’Agenzia immobiliare a favore dgli utenti professionali e privati in materia catastale e nel campo dellapubblicità immobiliare e conferirà maggiore trasparenzasicurezza al mercato immobiliare nazionale.

Un concreto programma di collaborazione e impegno con il preciso obiettivo di innalzare i livelli di efficienza del mercato italiano dei mutui immobiliari, che si è dimostrato solido anche nella grave crisi finanziaria che ha colpito tutti i comparti dell’ economia nazionale. Un programma che, funzionando secondo i principi della libera concorrenza, apporterà concreti vantaggi a cittadiniimprese.

Fonte: Mondocasablog.com

http://www.mondocasablog.com/2010/01/15/news-mutui-immobiliari-accordo-abi-agenzia-del-territorio-maggiore-trasparenza-ed-efficienza-dei-finanziamenti/

Annunci

Nuove previsioni sul mercato immobiliare di Milano

erp milano alerQualche giorno fa il settimanale Economy ha pubblicato dei brevi approfondimenti sul mercato immobiliare delle principali aree metropolitane italiane. Senza voler replicare quanto riportato dal magazine (al quale si rimanda per ulteriori notizie), non possiamo che condividere alcune considerazioni degli studi accennati. Iniziamo pertanto oggi con il mercato immobiliare del capoluogo lombardo, Milano.

Stando a quanto riferisce Ubj, nell’ultimo anno le compravendite immobiliari milanesi sarebbero diminuite di circa il 10%, cui ha fatto fronte un decremento dei prezzi che – a seconda delle zone – è giunto a toccare anche il 15%.

Le
previsioni parlano di un rilancio ma, come sempre accade, occorre procedere distinguendo le stime sulle singole aree. Meglio sicuramente al centro, dove i prezzi si sono peraltro mantenuti elevati, con zona Magenta a circa 9.000 euro/mq e Brera a 8.500 euro/mq.

Più
economici invece Corso Sempione – Piazza Firenze, a 4.500 euro/mq, mentre opportunità interessanti, in prospettiva riqualificazione, possono essere conquistate in zona Porta Nuova – Garibaldi (6.000 euro/mq, previsti in rapido aumento), e anche in Bicocca, Città Studi e Bocconi (ca 3.000 euro/mq).

Fonte: Vostrisoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/nuove-previsioni-sul-mercato-immobiliare-di-milano/2373/

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/nuove-previsioni-sul-mercato-immobiliare-di-milano/2373/

Immobiliare turistico in contrazione del 3,9 % nel 2009

Per l’estate 2009, il mercato immobiliare turistico italiano fa segnare una contrazione delle quotazioni del 3,9%, con riduzioni più sensibili nelle località turistiche del Centro Italia (-5,1%), seguite da quelle del Sud (-3,8%) e dalle località del Nord con un calo del 3,3%. Lo rileva un’elaborazione condotta dall’Ufficio Studi di Tecnocasa, su dati relativi al secondo semestre 2008. Le regioni che hanno segnalato la diminuzione più sensibile dei prezzi sono state l’Abruzzo e la Toscana con -6%, seguite dalla Campania (-5,9%).

Fonte: Milano Finanza

http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=200907201131211343&chkAgenzie=TMFI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: