Archivi Blog

Rassegna Stampa Immobiliare 14 – 20 Marzo 2011

Vivere in condivisione ora è trendy

Eire Milano 2011. Benaglia: serve è un nuovo prodotto Immobiliare

Case, Prezzi e Vendite al palo Bologna è penultima in Italia

In Riviera è in ripresa il Mercato Immobiliare

Notizie d’agenzia Febbraio 2011 / 1

Cina: Wen, lotta a inflazione priorita’

Obiettivo controllare crescita prezzi e speculazione immobiliare

Wen Jabao

La Cina ‘combattera’ risolutamente’ contro l’inflazione e la speculazione immobiliare nel nuovo anno, che secondo il calendario lunare cinese inizia domani. Lo ha affermato il premier Wen Jiabao secondo cui il controllo della crescita dei prezzi e del mercato immobiliare, che continuano a crescere soprattutto nelle metropoli, rappresentano i nodi da sciogliere. L’inflazione, in frenata a dicembre (+4,6%) ha fatto pero’ registrare un +7% sugli alimentari.

Fonte: Ansa.it

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/02/02/visualizza_new.html_1612713229.html

Economia: con Festival Sanremo richiesta immobili +320%

Secondo l’ufficio studi di Immobiliare.it, con il festival di Sanremo, la richiesta di immobili nella citta’ che ospita la kermesse canora, e in tutta la Riviera, e’ cresciuta del 320% e anche i prezzi, sono schizzati alle stelle.

Affittare un bilocale in zona centrale a Sanremo ora, si legge in una nota, costa 350 euro alla settimana, appena 7 giorni fa il prezzo si fermava a 275 euro. E se la casa si affaccia sul Teatro Ariston il prezzo sale ancora, anche del 30%.

“Il teatro Ariston, afferma Carlo Giordano, a.d. di Gruppo Immobiliare, ha una capienza di poco inferiore ai 2.000 posti, ma il pubblico che si riversa a Sanremo per il Festival e’ molto maggiore. La manifestazione canora coinvolge altrettante persone tra orchestrali, giornalisti, troupe televisive e, ovviamente, cantanti, conduttori e il loro entourage. A questi si aggiungono i semplici curiosi che sperano di incontrare qualche vip e per risolvere l’assenza di ospitalita’ (e governare il budget della vacanza), si scopre la casa vacanza”.

Sempre secondo l’analisi dell’ufficio studi, come accade per l’affitto, anche per la vendita il costo di una casa vista Ariston e’ piu’ alto del 30% rispetto a quello di un immobile identico in altra zona. Se si compra in via Matteotti (quella che conduce all’Ariston), il prezzo al metro quadro e’ di 5.350 euro; se ci si sposta di qualche isolato si scende a 4.150 euro.

Per quanto riguarda l’acquisto, nelle settimane del Festival, anche per la vendita il prezzo sale del 10 – 12%. com/lab

Fonte: BorsaItaliana.it

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/mf-dow-jones/italia-dettaglio.html?newsId=823627&lang=it

Prezzi case: rallenta la crescita a Singapore

Così come molte altre zone asiatiche, anche i prezzi delle proprietà immobiliari abitative di Singapore hanno conosciuto un 2010 piuttosto dinamico, che si è concluso con un bilancio nettamente positivo: i valori commerciali delle case del Paese sono infatti cresciuti di quasi il 12% nei dodici mesi recentemente conclusisi, con un trend che tuttavia apre qualche spiraglio di dubbio per quanto concerne l’andamento dell’attuale 2011.

Durante il mese di dicembre, infatti, i prezzi delle case sono cresciuti di meno di un punto percentuale rispetto al mese precedente, con una flessione dei prezzi delle proprietà poste nelle aree più centrali e ambite, e il solido sprint delle zone periferiche (+ 2,2%).

Ad ogni modo, gli analisti continuano ad essere abbastanza ottimisti circa la prosecuzione di un trend di incremento nei valori commerciali delle abitazioni, nonostante un 2010 in continuo aumento, e nonostante una domanda che sul finire dell’anno ha mostrato qualche incertezza.

A supportare la crescita dei valori dovrebbe essere il mercato secondario immobiliare, quello delle proprietà non nuove, per le quali si attendono nuove ondate di richieste da parte dei cittadini locali e da parte degli stranieri. Crisi finanziaria permettendo.

Autore: Roberto

Fonte: VostriSoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/prezzi-case-rallenta-la-crescita-a-singapore/9803/

 

Leggi anche

Notizie d’Agenzia Gennaio 2011 / 4

Notizie d’Agenzia Gennaio 2011 / 3

Notizie d’Agenzia Gennaio 2011 / 2

Notizie d’Agenzia Gennaio 2011 / 1

Notizie d’Agenzia Dicembre 2010 / 1

Notizie d’Agenzia Novembre 2010 / 2

Notizie d’Agenzia Novembre 2010 / 1

Notizie d’Agenzia Ottobre 2010 / 5

Notizie d’Agenzia Ottobre 2010 / 4

Notizie d’Agenzia Ottobre 2010 / 3

Notizie dA’genzia Ottobre 2010 / 2

Notizie d’Agenzia Ottobre 2010 / 1

 

Case al mare la crisi non c’è. Milano Marittima è la più cara

Secondo i dati degli agenti immobiliare anche i prezzi non calano

Milano Marittima si conferma la perla della Riviera, la località più “in” e più costosa della costa romagnola. Lo dicono i dati sull’andamento del mercato turistico raccolti dalla FIAIP, la federazione che raccoglie gli agenti immobiliari della regione. Per un trilocale vicino al mare si arrivano a spendere mediamente quasi 9000 euro al metro quadrato (ma in alcuni siti di particolare pregio i prezzi lievitano fino a 12000 euro al metro quadrato). Per chi si accontenta di una casa un pò più distante dagli ombrelloni il costo minimo per un buon usato è 3350 euro al metro quadrato. Prezzi leggermente più bassi sulla costa di Rimini, dove si va da un minimo di 1900 euro al metro quadrato per un trilocale non nuovo e distante dal mare a Bellaria, ai 6500 euro al metro quadrato per una casa vista spiaggia a Riccione.

Gli acquirenti alla ricerca di occasioni più a buon mercato è meglio che si indirizzino sui Lidi di Ferrara, dove al massimo si spendono 4000 euro al metro quadrato per un appartamento vicino al mare (le località più care sono Lido degli Estensi e Lido di Spina). In generale la FIAIP, che ha monitorato 25 località, restituisce un quadro piuttosto positivo dell’andamento del mercato immobiliare nelle località della riviera.

“Non ha subito i decrementi registrati in altre città”, conferma il presidente Libero Calamosca. Per il 78% degli agenti intervistati le compravendite sono stabili

(40%) o in aumento (38%), solo per il 22% sono in diminuzione, un trend che si dovrebbe ulteriormente rafforzare il prossimo anno, per quanto si prevede un allungamento dei tempi di vendita a 6-7 mesi. LA quasi totalità degli acquirenti si concentra in Emilia-Romagna e Lombardia, ma aumenta l’interesse da Toscana e Umbria

Gli immobili più richiesti nei luoghi di vacanza dice la FIAIP, sono i trilocali e i bilocali con spazio giorno di buona metratura, soprattutto quelli con terrazza vista mare o giardino privato. I prezzi restano stabili rispetto al 2009, con una leggera tendenza alla crescita.

Fonte: Il Resto Del Carlino edizione del 6 novembre 2010

 

Leggi anche

Una casa all’estero, il nuovo ‘sogno russo’ della classe media

Sindaco Forte dei Marmi, nessuno vieta a russi acquisto case

Le ville dei nuovi ricchi dell´Est tradiscono lo stile Forte dei Marmi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: