Archivi Blog

Nuove previsioni sul mercato immobiliare di Milano

erp milano alerQualche giorno fa il settimanale Economy ha pubblicato dei brevi approfondimenti sul mercato immobiliare delle principali aree metropolitane italiane. Senza voler replicare quanto riportato dal magazine (al quale si rimanda per ulteriori notizie), non possiamo che condividere alcune considerazioni degli studi accennati. Iniziamo pertanto oggi con il mercato immobiliare del capoluogo lombardo, Milano.

Stando a quanto riferisce Ubj, nell’ultimo anno le compravendite immobiliari milanesi sarebbero diminuite di circa il 10%, cui ha fatto fronte un decremento dei prezzi che – a seconda delle zone – è giunto a toccare anche il 15%.

Le
previsioni parlano di un rilancio ma, come sempre accade, occorre procedere distinguendo le stime sulle singole aree. Meglio sicuramente al centro, dove i prezzi si sono peraltro mantenuti elevati, con zona Magenta a circa 9.000 euro/mq e Brera a 8.500 euro/mq.

Più
economici invece Corso Sempione – Piazza Firenze, a 4.500 euro/mq, mentre opportunità interessanti, in prospettiva riqualificazione, possono essere conquistate in zona Porta Nuova – Garibaldi (6.000 euro/mq, previsti in rapido aumento), e anche in Bicocca, Città Studi e Bocconi (ca 3.000 euro/mq).

Fonte: Vostrisoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/nuove-previsioni-sul-mercato-immobiliare-di-milano/2373/

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/nuove-previsioni-sul-mercato-immobiliare-di-milano/2373/

Immobiliare: Rics, in 2° trimestre aumento vendite immobili pignorati

MILANO (MF-DJ)–Oltre il 75% dei paesi presi in esame dall’indagine condotta da Rics, associazione internazionale che raggruppa gli operatori del settore immobiliare, ha registrato nel 2* trimestre un aumento delle distressed sales, cioe’ delle vendite di proprieta’ soggette a pignoramento da parte delle banche, rispetto al 1* trimestre 2009.

Il maggiore aumento, si legge in una nota, e’ stato registrato in Sud Africa seguita da Stati Uniti, Nuova Zelanda, Malesia e Ungheria con i Caraibi, Irlanda, Spagna. In coda ci sono Russia e Ucraina.

Secondo l’indagine, nel 2° trimestre si sono ridotti i tempi di pignoramento rispetto al trimestre precedente. Le banche vendono gli immobili commerciali piu’ velocemente.

Oliver Gilmartin, senior economist della associazione ha affermato che “il crollo degli affitti e l’aumento delle aziende in fallimento probabilmente porteranno a un aumento dell’incidenza dei pignoramenti nel prossimo trimestre”. com/ste

Fonte: MF-Dow Jones News Srl

http://www.borsaitaliana.it/borsa/area-news/news/mf-dow-jones/italia-dettaglio.html?newsId=638426〈=it

Annunci immobiliari, il mercato è variegato, ma Roma batte ogni record

Carissima Roma, in frenata Milano, solo apparentemente in ripresa Torino. E’ l’andamento del mercato immobiliare così lasciano intravedere gli annunci immobiliari per vendere o comprare casa

 

RomaCi vogliono in media 4.391 euro/m2 a Roma per acquistare una casa non nuova.

E’ quanto risulta da un’indagine condotta da idealista.it, il portale di annunci immobiliari.

Il rapporto relativo al secondo trimestre 2009 riguardante il mercato degli immobili in vendita a Roma è basato su un campione di circa 2mila abitazioni inserite nel database del portale, depurate da distorsioni del campione derivanti da variabili come le case con giardino, da ristrutturare o quegli immobili i cui prezzi indicati dagli utenti risultano chiaramente sproporzionati rispetto al valore di mercato di una determinata zona della città.

Milano

“Roma risulta la città più cara con quasi ottocento euro di scarto rispetto ai valori medi di Milano – ha dichiarato Paolo Zanetti, amministratore delegato di idealista.it”.

Situazione sostanzialmente in frenata a Milano dove dopo un primo trimestre promettente, con i prezzi in crescita del 2%, le quotazioni sono rimaste pressoché invariate tra aprile e giugno (+0,3%).

In media 3.613 euro al metro quadro su un campione di oltre 2.500 immobili tenuti sotto osservazione dal portale immobiliare.

TorinoPrezzi in salita nel periodo aprile-giugno 2009 a Torino: in media +3,5%(2.347 euro/m2).

Secondo Paolo Zanetti però il dato di Torino non deve trarre in inganno: il rialzo sarebbe infatti da attribuire alla “rivalutazione dei quartieri periferici di Aurora–Rebaudengo. Una performance sulla quale incide la nuova domanda di case sostenuta da cittadini extracomunitari attratti da prezzi più accessibili e la prospettiva di un miglioramento della vivibilità dell’area grazie al progetto della metropolitana che avvicinerà la periferia al centro cittadino.”

A Torino la ricerca ha preso in considerazione un campione di 715 immobili non di nuova costruzione inseriti nel portale.

Fonte: Quotidianocasa.it

http://www.quotidianocasa.it/2009/07/07/7172/annunci-immobiliari-il-mercato-e-variegato-ma-roma-batte-ogni-record.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: