Archivi Blog

Notizie immobiliari da Slovacchia, Grecia e Usa

Immobiliare: +70% nel residenziale nella seconda metà del 2010, stime a +15% nel 2011

Le recenti modifiche della tassa sugli immobili e la concorrenza delle banche che offrono mutui vantaggiosi hanno portato ad una nuova ondata di acquisti di appartamenti in Slovacchia, scrive oggi il quotidiano economico Hosporadske Noviny con richiamo in prima pagina. Il numero di appartamenti venduti alla fine dello scorso anno ha raggiunto un livello record. «Nel confronto anno su anno dei trimestri finali [del 2010], il numero delle case vendute è stato del 70% in più rispetto al 2009», ha detto Filip Zoldak della società immobiliare Lexxus Real.

La crisi è finita nel business immobiliare, sostengono cautamente gli agenti immobiliari. I piccoli appartamenti fino a 100.000 euro di valore e con una buona posizione a Bratislava sono stati quasi esauriti, ma i prezzi per ora non dovrebbero crescere.

Anche se la vendita di appartamenti ha ricominciato a ristagnare all’inizio del 2011, gli agenti immobiliari stimano un aumento delle vendite del 15% quest’anno. Mentre gli appartamenti grandi e lussuosi hanno dominato il mercato prima della crisi, l’offerta dovrebbe presto proporre appartamenti piccoli e accessibili.

Fonte: BuongiornoSlovacchia.sk

http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/12610

Grecia: prezzi immobiliari in calo

I prezzi degli appartamenti in Grecia sono calti del 5,7 per cento su base annua nell´ultimo trimestre 2010, secondo gli ultimi dati diffusi dalla Banca Centrale; la contrazione si è accentuata rispetto a quella registrata nei tre mesi precedenti (-4,1 per cento); complessivamente nel 2010 la diminuzione è stata del 4 per cento; nel 2009 era stata del 3,7 p.c.

L´immobiliare conta per circa un quarto degli investimenti in Grecia, e per l´82 per cento dei patrimoni delle famiglie. Gli ultimi dati mostrano che ad essere particolarmente sotto pressione sono stati i prezzi dei nuovi appartamenti, costruiti meno di cinque anni fa, la caduta dei quali è stata in media dell´8,1 per cento nell´ultimo trimestre, mentre la media annua è stata del -4,4 per cento; per gli appartamenti più datati la contrazione è stata del 3,8 per cento.

I prezzi sono calati in particolare a Salonicco, seconda città della Grecia (-9 per cento); meno accentuato, per quanto consistente, il calo ad Atene (-5,1 per cento).
La Grecia può contare su uno trai più elevati tassi di proprietà di case dell´Europa occidentale: 80,1 per cento, contro una media europea del 70,4; secondo i dati del 2008, le costruzioni rappresentavano il 10,7 per cento del PIL e occupavano l´8,7 per cento della forza lavoro.

Autore: Marcello Berlich

Fonte: Portalino.it

http://www.portalino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1006390&catid=17:mutui&Itemid=62

Usa: Blackstone, shopping in Australia per 9,4 mld nell’immobiliare

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – New York, 28 feb – La piu’ grande societa’ di private equity al mondo, Blackstone Group, ha acquistato per 9,4 miliardi di dollari i centri commerciali dell’australiana Centro Properties Group, appesantita da debiti per 8 miliardi di dollari. Come riporta il Financial Times, Blackstone ha avuto la meglio sulle cordate formate da Morgan StanleyStarwood Capital e da Nrdc Equity e Area Property, assicurandosi il controllo di 588 punti vendita in 39 dei 50 stati americani. “Se il prezzo si rivelasse esatto, potrebbe essere un ottimo risultato per Centro, qualunque cifra al di sopra del pareggio di bilancio sarebbe positiva”, ha detto un’analista di base a Sydney, facendo riferimento al fatto che dopo la transazione il debito dovrebbe essere ripianato e Centro dovrebbe avere in cassa circa un miliardo di dollari. I fondi potrebbero essere utilizzati per ridurre i debiti che gravano sui 112 centri commerciali in Australia e Nuova Zelanda. Nonostante l’utile netto riportato di recente, l’amministratore delegato Robert Tsenin ha affermato che “la necessita’ di ristrutturazione rimane cruciale”

Fonte: IlSole24Ore.com

http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-905523/usa-blackstone-shopping-australia/

Leggi anche

Focus sul Mercato Immobiliare: Russia, Usa, Cina, Inghilterra, Canada

Notizie immobiliari dal Medio Oriente: Qatar e Abu Dhabi

Notizie dal Mercato Immobiliare di Romania e Portogallo

Notizie immobiliari da Brasile, Regno Unito e USA

Notizie dal Mercato Immobiliare di Cina, Russia e Austria

Dopo il gelo torna a fare Notizia il Mercato Immobiliare di New York

New York: il Mercato Immobiliare del Lusso scalda i motori.

A Beirut si sgonfia la Bolla Immobiliare ma non i Prezzi

In Thailandia aumentano i Condomini di Lusso

Acquisti Immobili: ecco la Città Europea preferita per gli Investimenti

Francia: I Permessi per Costruire sono aumentati del 15% nel 2010

Notizie dal Mercato Immobiliare dal Brasile, Regno Unito, Slovacchia e Australia

Polonia, i Prezzi delle Case iniziano a crescere

Cina, arriva la Tassa sulla Casa

Notizie Immobiliari dagli USA

Mercato Immobiliare: è il momento giusto per Comprare negli USA?

Emirati Arabi, nuove Norme sulla Proprietà Immobiliare

Investimenti Immobiliari, Londra si mantiene ai vertici europei

Comprare a Parigi? Si, ma solo a prezzi folli!

Focus sul Mercato Immobiliare Internazionale

San Paolo-Rio, Rivoluzione Immobili

Prezzi Case, forti cali nell’Immobiliare spagnolo

A New York il primo Grattacielo Italiano

Hotel Armani, a Dubai prezzi giù per la crisi

Hong Kong: boom dell’Immobiliare di Lusso

Annunci

Notizie Immobiliari dal Medio Oriente: Qatar e Abu Dhabi

Bando da 3miliardi di dollari in Qatar

In Qatar fervono i preparativi per i mondiali di calcio del 2022 ed oggi arriva la notizia di un budget da 3 miliardi di dollari stanziato per la costruzione di una nuova città proprio in vista dell’evento sportivo. Il bando è gestito da Lusail Real Estate Development Co. società di stato del Qatar che avrà il compito di sviluppare appunto la nuova città: Lusail City.

Si prevede che la città possa essere ultimata entro il 2019, e abbia la capacità di accogliere 200’000 residenti e il doppio in termini di visitatori. Sorgeranno isole artificiali, un quartiere dedicato all’intrattenimento, campo da golf e cinque stadi, uno dei quali ospiterà la finale dei Mondiali di Calcio del 2022.

Qatar to Award $3 Billion of Contracts for New World Cup City

Lusail Real Estate Development Co., the state-owned Qatari company building a new city in time for the 2022 soccer World Cup, plans to award about $3 billion worth of contracts for roads and infrastructure over the next year.

“Our strategy is to go for an open bid,” Chief Executive Officer Essa Mohammed Ali Kaldari said in an interview. “We would like to give an opportunity to many companies.”

Lusail City, which will have 200,000 residents and capacity to accommodate twice that many people, is scheduled to be completed by 2019, Kaldari said. The city will include manmade islands, an entertainment district, an office park for energy companies, a golf course and five stadiums. The World Cup final will be held in a venue north of the city, the CEO said.

The largest of the projects to be awarded in the next year will be for construction of the Al Khor Highway, running along Lusail City’s western border, Kaldari said. He didn’t provide details of other contracts to be given out.

Hochtief AG, Germany’s biggest construction company, started a joint venture with Lusail Real Estate in May to provide planning and construction services for the new city. The company plans to bid for other contracts.

“We are interested in infrastructure projects and building projects as well,” Hochtief spokesman Bernd Puetter said in a telephone interview. “We will be bidding.”

Qatar’s sovereign wealth fund acquired a 9.1 percent stake in Hochtief in December. The German company is building a commercial area for Qatari developer Barwa Real Estate Co.Spain’s Actividades de Construccion & Servisios SA said this month it controls 33.5 percent of Hochtief as it pursues a hostile takeover of the company.

Hotels, Railways

Qatar will spend about $65 billion getting ready for the World Cup, awarded to the country in December, Bank of America Merrill Lynch estimates. The country plans to double the number of hotel and apartment rooms in the country, build a new rail network, construct nine World Cup stadiums and refurbish three existing ones. Plans to build Lusail City were included in plans shown in September to inspectors from FIFA, world soccer’s governing body.

“Before, people were beginning to come to us for building permits and concept design approval. Things were going in a normal manner,” Kaldari said. “Now it’s starting to speed up because people know that they need to deliver.”

Private Developers

Lusail City’s infrastructure will cost about $5 billion and will be finished by 2015, Kaldari said. About 75 percent of the city’s land has been sold to private developers, mostly from the Persian Gulf. The companies are required to complete their projects within four years of receiving the land, Kaldari said.

Mourjan Marinas is developing the Lusail marina, and Qatar Real Estate Development Co. plans to construct a 1 billion riyal ($275 million) mall.

Qatar, a country of 1.6 million, is using revenue from the world’s third-biggest gas reserves to invest in infrastructure, research centers and universities. The country’s government forecasts that its gross domestic product will grow 21 percent this year, after a 16 percent increase in 2010. The population may rise to 3 million by 2020, Kaldari said, citing government projections.

Lusail Real Estate is part of Qatari Diar Real Estate Investment Co., the development arm of Qatar’s sovereign wealth fund. Lusail city will be financed through Diar, Kaldari said.

Fonte: Bloomberg.com

http://www.bloomberg.com/news/2011-02-28/qatar-to-award-3-billion-of-construction-contracts-for-new-world-cup-city.html

Gli Affitti ad Abu Dhabi sono sotto pressione

Abu Dhabi

Ad Abu Dhabi la crisi delle locazioni ha spinto i proprietari a rinunciare all’aumento dei prezzi del 5% come concesso dalle autorità, e piuttosto perseguono strada della prova gratuita di 3 mesi delle ville offerte in locazione, al fine di attirare clienti e riportare i livelli a quelli pre-2008.

L’anno scorso Abu Dhabi, che è una delle città più care al mondo, ha visto crollare del 30-40% le locazioni e ciò ha spinto i proprietari a rivedere radicalmente le loro scelte in tema di gestione degli affitti.

Abu Dhabi rents under pressure

Landlords abandon 5% rent rise and offer free trials

Recovering supply is pushing rents in Abu Dhabi further down and forcing landlords to unlock their property and abandon a government-approved five per cent annual rent increase.

Some of the owners have also started to offer a three-month free trial rent for their villas to entice customers following a sharp rise in such rents during the few years that preceded the 2008 global fiscal crisis.

Over the past one year, rents in Abu Dhabi that has been classified as one of the most expensive cities in the world tumbled by 30-45 per cent, a real estate agent was quoted Sunday as saying.

“This is forcing many landlords to abandon their policy of locking their property units to wait for rents to increase again…they have started to unlock them to meet their massive financial commitments towards banks which had funded their property,” said Hassan Hammadi, chairman of Alwaha Properties in Abu Dhabi.

“Some others have stopped imposing the five per cent rent increase in the contract although this increase is still officially in force,” he said, quoting by the Arabic language daily ‘Emarat Al Youm’.

He said low demand and a surge in supply have also forced some property owners to offer their villas free for two or three months on a trial basis and provide free cleaning services for tenants along with other incentives aimed at attracting customers.

Another real estate agent in the capital, with a population of around one million, said rents in Abu Dhabi city has declined by nearly 10 per cent since the start of this year.

Mahmoud Al Saeedi, owner of Dar Alahbab real estate firm, attributed the steady fall in rents to swelling supply and a surge in demand for apartments outside the capital following a sharp expansion in construction activities.

“The average rent value in Abu Dhabi is now around Dh100,000 compared with more than Dh170,000 in the previous period…this is a very big decline,” he said.

The paper quoted another property expert as saying he expected rents to slide further in summer.

“This is because of summer annual vacations by expatriates, a decline in demand for property after the rise in costs of education and health, and the end of work contracts by many workers, mainly those in the construction sector,” said Nassir Al Hammadi, owner of the Gulf Pearl real estate management company.

Fonte: Emirates247.com

http://www.emirates247.com/2.277/real-estate/abu-dhabi-rents-under-pressure-2011-02-27-1.361257

Leggi anche

Notizie immobiliari da Brasile, Regno Unito e USA

I Russi cercano un tetto in Italia

Notizie dal Mercato Immobiliare di Cina, Russia e Austria

Dopo il gelo torna a fare Notizia il Mercato Immobiliare di New York

New York: il Mercato Immobiliare del Lusso scalda i motori.

A Beirut si sgonfia la Bolla Immobiliare ma non i Prezzi

In Thailandia aumentano i Condomini di Lusso

Acquisti Immobili: ecco la Città Europea preferita per gli Investimenti

Francia: I Permessi per Costruire sono aumentati del 15% nel 2010

Notizie dal Mercato Immobiliare dal Brasile, Regno Unito, Slovacchia e Australia

The World non è morto, è solo in coma.

Manhattan Fuori dallo Stallo Immobiliare?

Le ultime dal Mercato Immobiliare di Milano

Cina, arriva la Tassa sulla Casa

Notizie Immobiliari dagli USA

Mercato Immobiliare: è il momento giusto per Comprare negli USA?

Emirati Arabi, nuove Norme sulla Proprietà Immobiliare

La rinascita di Times Square

Investimenti Immobiliari, Londra si mantiene ai vertici europei

E i ricchi Americani preferiscono l’Affitto!

La casa più cara al Mondo: 1 miliardo di dollari!

Comprare a Parigi? Si, ma solo a prezzi folli!

Ecco chi è lo Straniero che Compra Casa in Italia

Focus sul Mercato Immobiliare Internazionale

Real Estate: segnali positivi da Manhattan

San Paolo-Rio, Rivoluzione Immobili

Prezzi Case, forti cali nell’Immobiliare spagnolo

A New York il primo Grattacielo Italiano

Hotel Armani, a Dubai prezzi giù per la crisi

Hong Kong: boom dell’Immobiliare di Lusso

Una Casa all’Estero, il nuovo ‘sogno russo’ della classe media

Notizie immobiliari da Brasile, Regno Unito e USA

Affitti uffici, Rio de Janeiro meglio di New York

Rio de Janeiro

Il costo medio annuo di un ufficio a Rio de Janeiro è infatti cresciuto di ben 47 punti percentuali nel corso del solo ultimo anno, come confermato dal broker sopra ricordato in un recente comunicato e-mail.

A livello mondiale, Rio de Janeiro ha scavalcato diverse posizioni, divenendo la quarta località più cara del mondo, rispetto alla tredicesima posizione che occupava un anno fa.

A precedere Rio de Janeiro rimangono Hong Kong, Londra e Tokyo, come ribadito dalla stessa società di consulenza immobiliare.

Fonte: VostriSoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/affitti-uffici-rio-de-janeiro-meglio-di-new-york/10019/

Londra: A Gennaio Cresce la Domanda, Così Come i Prezzi

Kensington

Nonos­tante i prezzi siano in calo nel Regno Unito, nella città di Lon­dra la crescita della domanda ha por­tato ad un aumento dei prezzi degli immo­bili ad uso res­i­den­ziale, che si attesta sull’1,1% nel solo mese di gen­naio 2011.

La domanda di immo­bili arriva soprat­tutto da cit­ta­dini stranieri, soprat­tutto Europei, che vedono la città di Lon­dra come una delle migliori cap­i­tali nel mondo dove vivere e lavorare.

I quartieri in cui i prezzi si sono alzati mag­gior­mente sono quelli di Knits­bridge e Kens­ing­ton, dove i prezzi hanno subito un rialzo quasi del 6% negli ultimi tre mesi, por­tan­doli ad essere supe­ri­ori del 26,9% rispetto ai val­ori di marzo 2009, ma ancora del 3,4% infe­ri­ori rispetto ai val­ori record reg­is­trati nel marzo del 2008.

Uno dei mag­giori prob­lemi riscon­trati nel mer­cato immo­bil­iare londi­nese resta comunque la carenza nell’offerta, che porta ogni casa in ven­dita ad essere con­tesa da ben cinque aspi­ranti compratori.

Fonte: Attico.it

http://news.attico.it/2011/02/22/londra-a-gennaio-cresce-la-domanda-cosi-come-i-prezzi/

Usa, Calo Record per i Prezzi Immobiliari

Nonostante la ripresa dell’economia, il mercato immobiliare statunitense è ancora in difficoltà. A dicembre, infatti, i prezzi hanno subito il calo più pesante su base annuale degli ultimi dodici mesi…

Boston

Nonostante la ripresa dell’economia, il mercato immobiliare statunitense è ancora in difficoltà. A dicembre, infatti, i prezzi hanno subito il calo più pesante su base annuale degli ultimi dodici mesi. I dati provengono da un’indagine sottoposta a 19 economisti dall’agenzia Bloomberg, che anticipa la pubblicazione – prevista per il pomeriggio di oggi – del rapporto mensile di S&P/Case-Shiller, che misura i prezzi delle case unifamiliari nelle venti principali aree urbane del Paese.

Proprio l’indice Case-Shiller, nello scorso dicembre, sarebbe sceso del 2,4% rispetto allo stesso periodo di un anno prima: è il calo più pesante a partire dalla fine del 2009. Anche l’indice della fiducia dei consumatori – rilevato dall’istituto di ricerca privato Conference Board – questo mese è sceso a 65 dal livello di 65,5 di gennaio, che era il più alto a partire dal marzo 2008. Per darne una misura più concreta, basti considerare che lo stesso si attestava ad una media di 97 nei sei anni che precedenti alla recessione. Nell’ottobre del 2008 era stato registrato il record negativo di 38 punti.

D’altra parte, lo scenario è inequivocabile: quest’anno si prevede un maggiore ricorso delle banche ai pignoramenti (+20%), che farà calare ulteriormente i prezzi immobiliari, scoraggiando i potenziali acquirenti che ritarderanno i propri investimenti. L’effetto combinato di questa flessione e della disoccupazione al 9% continuerà a tenere a freno la spesa dei consumatori, che conta per il 70% del Pil statunitense.

Fonte: Valori.it

http://www.valori.it/italian/finanza-globale.php?idnews=3216

 

Leggi anche

Notizie dal Mercato Immobiliare di Cina, Russia e Austria

Dopo il gelo torna a fare Notizia il Mercato Immobiliare di New York

New York: il Mercato Immobiliare del Lusso scalda i motori.

A Beirut si sgonfia la Bolla Immobiliare ma non i Prezzi

In Thailandia aumentano i Condomini di Lusso

Acquisti Immobili: ecco la Città Europea preferita per gli Investimenti

Francia: I Permessi per Costruire sono aumentati del 15% nel 2010

Notizie dal Mercato Immobiliare dal Brasile, Regno Unito, Slovacchia e Australia

Ecco le Case Più Pazze del Mondo

Polonia, i Prezzi delle Case iniziano a crescere

The World non è morto, è solo in coma.

Manhattan Fuori dallo Stallo Immobiliare?

Le ultime dal Mercato Immobiliare di Milano

Cina, arriva la Tassa sulla Casa

Notizie Immobiliari dagli USA

Mercato Immobiliare: è il momento giusto per Comprare negli USA?

Emirati Arabi, nuove Norme sulla Proprietà Immobiliare

Il Mercato Immobiliare punta su Milano: è meglio di New York

La rinascita di Times Square

Investimenti Immobiliari, Londra si mantiene ai vertici europei

La casa più cara al Mondo: 1 miliardo di dollari!

Comprare a Parigi? Si, ma solo a prezzi folli!

Focus sul Mercato Immobiliare Internazionale

Real Estate: segnali positivi da Manhattan

San Paolo-Rio, Rivoluzione Immobili

Prezzi Case, forti cali nell’Immobiliare spagnolo

Case al mare la crisi non c’è. Milano Marittima è la più cara

A New York il primo Grattacielo Italiano

Hotel Armani, a Dubai prezzi giù per la crisi

Hong Kong: boom dell’Immobiliare di Lusso

Una Casa all’Estero, il nuovo ‘sogno russo’ della classe media


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: