Archivi Blog

C’è la crisi, la Grecia si vende le isole

La Grecia è ormai sul lastrico, al punto che sarebbe pronta a decidere di fare cassa, per ripagare il gigantesco debito contratto con i partner europei e con il Fondo Monetario, con alcune delle sue splendide 6000 isole, a partire da Mikonos sino a Rodi: l’indiscrezioni arriva dal Guardian, secondo cui l’idea sarebbe quella di vendere o affittare a lungo termine alcuni dei suoi “gioielli” in mezzo al mare, per cui sarebbero già arrivate sostanziose offerte dai miliardari di tutto il mondo.

Secondo il quotidiano britannico, Mikonos sarebbe in vendita per quel terzo che è di proprietà del governo, e un miliardario avrebbe già intenzione di costruire nell’area una mega struttura turistica. Investitori potenziali sarebbero già in lizza per l’acquisto di Rodi, soprattutto russi e cinesi: fra questi, ha scritto il Guardian, anche il “patron” del Chelsea, il russo Roman Abramovich, anche se un suo portavoce ha smentito l’indiscrezione.

Delle circa 6000 isole greche, solo 227 sono comunque abitate, le altre sono mini-atolli su cui comunque è difficile costruire infrastrutture.

«Sono molto triste – ha detto Makis Perdikaris, direttore di Greek Island Properties – La vendita spero sia l’extrema ratio». Il manager, comunque, non disdegnerebbe l’affitto a lungo termine, «che servirebbe a creare necessarie infrastrutture».

Secondo il sito Private Island, specializzato nella vendita di atolli ai miliardari, l’isola Nafsika sarebbe già in vendita per 15 milioni di euro. Ma il prezzo di altre piccolissime isole non supera i 2 milioni, scrive il Guardian.

Fonte: IlSecoloXIX.it

http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2010/06/26/AMl0pkoD-grecia_crisi_vende.shtml

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: