Archivi Blog

Immobili con piscina: cresce la voglia del “tuffo sotto casa”

In Italia la concentrazione più alta di case con piscina si trova nelle Regioni della Toscana, della Lombardia e del Lazio. Il dato emerge da una ricerca a cura del portale di annunci immobiliari Immobiliare.it, ma la voglia di fare un tuffo sotto casa cresce in tutta Italia, visto che il trend delle costruzioni delle case con piscina registra un incremento del 17% rispetto allo scorso anno.

Il Portale Immobiliare.it ha altresì rilevato come le case con piscina nel nostro Paese si trovino in prevalenza negli hinterland metropolitani oppure nelle zone residenziali delle città. In otto casi su dieci, la piscina ha la forma classica, ovverosia quella rettangolare, ma non mancano i più “creativi” con piscine a forma di cuore con annessa scalinata.

Ma se la
villa con piscina non è per tutte le tasche, esistono anche soluzioni più a portata di tasca come quelle degli appartamenti dove la piscina è presente nell’ambito dei servizi condominiali; tale formula, in particolare, risulta essere ben diffusa negli appartamenti siti nelle località turistiche.

L’Amministratore Delegato del Gruppo
Immobiliare.it, Carlo Giordano, ha tra l’altro messo in evidenza come la presenza della piscina in un immobile sia in grado di far incrementare il suo valore nell’ordine del 9-11%, ragion per cui la costruzione della piscina, in funzione del relativo costo, può rappresentare un’opportunità di accrescimento del valore dell’immobile quando la vasca acquatica non è presente.

Fonte: Mutui.vostrisoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/immobili-con-piscina-cresce-la-voglia-del-tuffo-sotto-casa/1795/

Case-vacanza: mercato immobiliare in flessione

Diminuzione delle quotazioni del 3,9% nella seconda parte del 2008 per il mercato immobiliare turistico italiano. Lo afferma  Tecnocasa a seguito di un’analisi per macroarea.  Lo studio delinea la contrazione più sensibile nelle località turistiche del Centro (-5,1%), seguite da quelle del Sud Italia con -3,8% ed infine le località del Nord Italia con un calo del 3,3%.

Analizzando le diverse regioni si rileva che la regione che ha segnalato la diminuzione più sensibile dei prezzi sono state l’Abruzzo e la Toscana con -6%, seguite subito dopo dalla Campania (-5,9%). Stabili le quotazioni della Basilicata (dove però si registrano soltanto le variazioni di Policoro) e della Calabria.

La ricerca della seconda casa si orienta soprattutto sui bilocali e sui piccoli trilocali dotati di vista mare, giardino o terrazzo e possibilmente situati in prossimità di spiagge e servizi. Tra le località turistiche più costose spiccano Capri e Varazze dove si toccano le maggiori quotazioni, rispettivamente di 13 mila € al mq e 12 mila € al mq.

Tornando al centro nord le località balneari dell’Emilia Romagna hanno messo a segno una variazione negativa delle quotazioni immobiliari del 3,1%. I prezzi delle seconde case della provincia di Forlì sono calate dell’1,2% mentre quelle della provincia di Rimini hanno messo a segno una contrazione del 3,7%. In Liguria la diminuzione delle quotazioni degli immobili è stata del 3,4%, con un calo più sensibile per le abitazioni situate a Lerici in provincia di La Spezia, in diminuzione de 9,1%, e di quelle in provincia di Genova con un ribasso del 5,2%.

 

Fonte: Edilone.it

http://www.edilone.it/Case-vacanza-Mercato-immobiliare-in-flessione_attualita__x_2986.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: