Archivi Blog

L.

A. B. C. D. E. F. G. H. I. L. M. N. O. P. Q. R. S. T. U. V. Z.

 

L.

Loft: Abitazione ricavata da un ambiente unico, di solito uno spazio industriale dismesso di notevole superficie, caratterizzata da altezze interne maggiori rispetto agli immobili costruiti ad uso residenziale e maggiori superfici finestrate, con inserimento di dotazioni igienico-sanitarie adatte all’uso di abitazioni particolarmente confortevoli e personalizzate.

Leasing: Il diritto di utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto è prevista per l’utilizzatore la facoltà di acquistare il bene stesso, previo l’esercizio dell’opzione di acquisto, con il pagamento di un prezzo (nel linguaggio comune prezzo di riscatto).

Locazione: Il contratto con il quale una parte (detta locatore) si obbliga a permettere a un altro soggetto (conduttore o locatario) l’utilizzo di una cosa per un dato tempo in cambio di un determinato corrispettivo (c.d. “pigione” o “canone”).

A. B. C. D. E. F. G. H. I. L. M. N. O. P. Q. R. S. T. U. V. Z.

Annunci

COMUNICATO STAMPA ASSILEA – AGENZIA DEL TERRITORIO: presentato oggi a Roma l’Osservatorio sugli Immobili non Residenziali: quotazioni stabili, ma compravendite in calo, specie nel primo trimestre 2009, per un mercato che vale 24 miliardi di euro.

E’ stato infine anticipato il trend delle compravendite del 1° trimestre 2009 che, in coerenza con
il generalizzato crollo degli investimenti produttivi che ha colpito il settore industriale e con
l’andamento delle nuove operazioni di leasing, evidenzia forti contrazioni rispetto al pari periodo
dello scorso anno: – 20,6 % nel terziario; – 23,9 % nel commerciale; – 33,5 % nel produttivo.
Roma, 4 giugno 2009

Roma, 4 giugno 2009

E’ stato presentato oggi a Roma il Rapporto realizzato dall’Agenzia del Territorio in collaborazione con Assilea sull’andamento delle compravendite di immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva.

Nel 2008 sono state scambiate 78.668 unità immobiliari, con un calo del 12,1% rispetto al numero delle compravendite 2007. Il calo maggiore riguarda gli uffici (-15,1%), soprattutto al Centro Italia e nelle Isole (-20%), mentre le compravendite di capannoni hanno avuto una flessione minore nel corso dell’anno (- 8,7 %), soprattutto nel Nord-Est ( -4,1%).

Per contro restano ancora stabili le quotazioni medie che variano dai 1.950 euro a mq dei negozi (+2,6% rispetto al 2007), ai 1.580 euro a mq degli uffici (+3,1 %) fino ai 540 euro a mq dei capannoni (+2,6 %).

A partire da metà 2007, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia del Territorio può contare anche sul contributo informativo delle schede immobiliari relative alle compravendite in leasing fornite dall’Assilea.

Il leasing costituisce infatti la forma di finanziamento preferita dalle imprese per la realizzazione e l’acquisizione di immobili strumentali all’attività e pertanto il campione Assilea è per l’Agenzia del Territorio una fonte preziosa di informazioni dettagliate e attendibili, in quanto ogni immobile viene attentamente periziato dalla società di leasing prima di procedere all’acquisto.

Al Convegno di presentazione del Rapporto hanno partecipato per l’Agenzia del Territorio, il Direttore Gabriella Alemanno, il Direttore Centrale OMISE, Gianni Guerrieri, i Dirigenti Caterina Andreussi e Maurizio Festa e per Assilea, il Presidente Rosario Corso e il Direttore Generale, Fabrizio Marafini.

Nel corso della Tavola Rotonda, a cui si sono uniti per Scenari Immobiliari e Nomisma, i Presidenti Mario Breglia e Gualtiero Tamburini, sono stati commentati i risultati di una prima orientativa stima dell’Agenzia del Territorio del valore di mercato delle unità immobiliari non residenziali acquistate nel 2008, quantificato in circa 24 miliardi di euro. Si conferma così l’assoluta rilevanza del leasing che finanzia fra il 30 ed il 50 % (a seconda delle differenti stime presentate dai diversi istituti) degli investimenti in questo mercato.

La maggior parte dei volumi di compravendite è stata realizzata nel Nord Ovest (35,7% del totale), seguito su quote sostanzialmente equivalenti dal Nord Est (24,8%) e dal Centro (24,7%), mentre il Sud e le Isole coprono la parte residuale (14,7 %).

E’ stato infine anticipato il trend delle compravendite del 1° trimestre 2009 che, in coerenza con il generalizzato crollo degli investimenti produttivi che ha colpito il settore industriale e con l’andamento delle nuove operazioni di leasing, evidenzia forti contrazioni rispetto al pari periodo dello scorso anno: – 20,6 % nel terziario; – 23,9 % nel commerciale; – 33,5 % nel produttivo.

Immobiliare, difficoltà anche per il leasing

Acquisti e affitti sono in difficoltà nel mercato immobiliare italiano. Ma scopriamo senza grandi sorprese – grazie al recente Rapporto Immobiliare Nomisma, che anche il leasing del settore ha subito un significativo decremento durante il 2008: un calo che, in termini percentuali, si sarebbe assestato su livelli superiori al 35%.

Nel 2008, infatti, il business intorno al leasing immobiliare è stato valtuato in maniera piuttosto deludente, mentre complessivamente la misura è stata lievemente superiore ai 38.800 milioni di euro, contro i 48 milioni di euro dell’anno precedente.

Di conseguenza, è diminuito il peso del leasing immobiliare sui valori complessivi: una flessione dal 50% del 2007 ad un rapporto attualmente inferiore al 40%.

Fonte: Vostrisoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/immobiliare-difficolta-anche-per-il-leasing/1767/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: