Archivi Blog

Cina, gli analisti temono bolla immobiliare

Non c’è pace per l’economia asiatica. In un clima piuttosto tormentato, fondato sulle aspettative che siano proprio le economie emergenti del Continente a trascinare il mondo al di fuori della recessione, si accumulano i timori che l’economia cinese possa attraversare una crescita meno impetuosa del previsto. A sostenere queste ansie, arrivano nelle ultime ore delle nuove analisi sui pericoli del settore immobiliare.

L’immobiliare cinese è infatti nuovamente in forte crescita, anche se diversi osservatori (per lo più occidentali) stanno avvistando segnali preoccupanti circa l’emersione di una nuova bolla speculativa.

Ad accorgersi del pericolo anche la stampa asiatica, con il quotidiano China Daily che si è soffermato su questo patema commentando il conseguimento di una crescita dell’1% nel business del settore, dopo un decremento lungo oltre sei mesi.

Secondo gli osservatori, questo trend incrementante potrebbe presto giungere al capolinea.

Autore: Roberto

Fonte: Vostrisoldi.it

http://mutui.vostrisoldi.it/articolo/cina-gli-analisti-temono-bolla-immobiliare/1937/

Usa, +9,6% vendita case a luglio

Balzo supera previsioni ed è il più alto dal 2005

(ANSA) – ROMA, 26 AGO -Le vendite di abitazioni nuove negli Stati Uniti, a luglio, hanno segnato un balzo mensile del 9,6% al tasso annuo di 433.000 unita’.Il dato e’ superiore alle previsioni degli analisti che si attendevano un rialzo dell’1,6% a un tasso annuo di 390.000 unita’. L’incremento del 9,6% e’ il piu’ alto da febbraio 2005, riferisce il Dipartimento del commercio Usa, aggiungendo, tuttavia, che il numero delle abitazioni in vendita e’ sceso ai minimi da 16 anni a questa parte.

Fonte: Borsaitaliana.it

http://www.borsaitaliana.it/borsa/area-news/news/ansa/dettaglio.html?newsId=142989

Mercato immobiliare USA in calo nel mese di luglio

(Teleborsa) – Roma, 18 ago – Si sono attestate a 581 mila unità le costruzioni di nuove abitazioni negli Stati Uniti nel mese di maggio, segnando un decremento dell’1% rispetto alle 587 mila riviste del mese precedente.
Il dato comunicato dal Dipartimento del Commercio del Census Bureau degli USA, risulta nettamente inferiore alle attese degli analisti, che avevano indicato un livello di 600 mila nuovi cantieri.
I permessi edilizi rilasciati hanno evidenziato un decremento a 560 mila unità contro i 570 mila rivisti del mese precedente ed i 600 mila previsti dal consensus.

Fonte: Repubblica.it

http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?del=20090818&fonte=TLB&codnews=648

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: