Comprare casa all’asta. Istruzioni per l’uso

asta guestpostUn piccolo approfondimento sull’argomento che ci riguarda sempre più, soprattutto nel territorio del Nordest, dove molte realtà famigliari ed aziende hanno subito le conseguenze della recessione.

Sempre più, negli ultimi anni, si è diffusa la vendita di case mediante aste giudiziarie. Complice la crisi immobiliare e l’economia in recessione, sempre più privati (ed aziende) hanno visto i propri beni (mobili e immobili) messi in vendita dai creditori attraverso il sistema delle esecuzioni immobiliari e mobiliari. Solo nel territori o di Verona e provincia, si contano più di un migliaio di esecuzioni immobiliari, con un trend (purtroppo) in aumento.

La maggior parte delle persone che cerca casa, cerca di stare alla larga da questa tipologia di acquisto, e le ragioni principali sono diverse.

  • “Compro casa dal tribunale, quali sono i problemi?”

La maggior parte dei non addetti al settore è convinta che acquistare casa all’asta, comporti una serie di problematiche legate a debiti, privilegi e chissà quali altre complicazioni. In realtà l’acquisto all’asta è uno dei modi più sicuri per comprare casa. Con questa procedura infatti, abbiamo la possibilità di accedere preventivamente ad una perizia fatta da un tecnico specializzato, dove vengono raccolte tutte le informazioni relative all’immobile in oggetto: ispezioni catastali ed ipotecarie, eventuali morosità con il condominio, conformità urbanistica della casa ecc ecc. documentazione che molto spessa non viene fornita nelle trattative fra privati, con il rischio di incappare in sorprese quando si è già versato caparre o addirittura il giorno stesso del rogito di compravendita.

L’utente ha quindi la possibilità di sapere in anticipo quali sono le criticità della casa, e valutare attentamente se vale la pena di comprarla o meno.

  • “ Devo comprare a scatola chiusa ed in contanti”

Anche qui troviamo parecchia disinformazione, come abbiamo appena detto, le informazioni sono tutte alla luce del sole, e il custode giudiziario fa si che si possano effettuare dei sopralluoghi nell’immobile prima di un’eventuale offerta. Inoltre, complice la sempre maggior diffusione di questa modalità di acquisto, molti istituti di credito si sono convenzionati con i tribunali per poter finanziare queste operazioni con condizioni, molto spesso, più vantaggiose del normale.

  • “Se compro un immobile all’asta devo accollarmi eventuali debiti del vecchio proprietario!”

Niente di più sbagliato.

Innanzitutto quando si arriva a vendere un immobile all’asta, la situazione debitoria del soggetto è ben chiara e, tutti gli eventuali creditori, sono già noti senza il rischio che dei ritardatari  avanzino pretese (richiedendo la procedura diversi mesi per concludersi, c’è tutto il tempo per i creditori di farsi avanti).

Inoltre è responsabilità della procedura (quindi del tribunale che trasferisce la proprietà) cancellare tutti i debiti ed ipoteche che gravano sull’immobile, trasferendo all’aggiudicatario la casa libera da qualsiasi ipoteca (salvo casi particolari) o debito.

In definitiva, acquistare un immobile all’asta è, in alcuni casi, più sicuro di acquistare casa fra privati, e certamente conveniente dal punto di vista economico!

Questo mercato offre una vasta gamma di opportunità, anche se le modalità sono laboriose e molteplici:

dalle caratteristiche dell’asta (con incanto o senza), alla tipologia della procedura (esecuzione immobiliare o procedura fallimentare) districarsi in questo settore non è cosa da tutti.

In ogni caso, se siete inesperti ma volete fare comunque un buon affare, affidatevi a degli agenti immobiliari professionisti o ad una agenzia immobiliare competente, che vi assistano in tutte le fasi di questa modalità di comprare casa.

Alessandro Pasqual

agente immobiliare di Verona

Annunci

Pubblicato il 29 settembre 2015, in guest post, Post con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Siamo interessanti al tuo parere. Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: