Facebook crea “Anton Menlo”, il complesso residenziale per i suoi lavoratori

new-menlo-park-facebook

Il famosissimo social network ha deciso di rendere un po’ più facile la vita dei suoi collaboratori e dipendenti.  Da circa una settimana, infatti, circola in rete, l’ultima pensata di Mark Zuckerberg: creeare un un complesso residenziale a quatto passi da Menlo Park,la celebre sede operativa di Facebook. Il complesso edilizio darà un tetto a  circa il 10% dei lavoratori, risparmiandogli tutti gli spostamenti per recarsi al lavoro.

Le ultime notizie ci informano che il complesso dovrebbe prendere il nome di Anton Menlo ed il suo valore è stimato intorno alla cifra di 120 milioni di dollari.

Questa sorta di ghetto ospiterà 394 unità abitative, 2 palestre, alcuni bar e ristoranti, un ambulatorio medico ed uno per gli amici a 4 zampe, un negozio adibito a  riparazioni di biciclette ed altri luoghi di attività ricreative, un cinema ed un teatro.

Questa mini cittadina è stata pensata ed ideata inizialmente per i lavoratori di Facebook,

AntonMenloma effettivamente solo una piccola  ma effettivamente solo una piccola parte dei dipendenti ha deciso di traferirsi qui. Il resto sarà a disposizione di chiunque voglia vivere in questo complesso edilizio… prevediamo che andrà molto di moda!

Facebook infatti ha in mente un ambiente giovanile in cui non la distinzione tra lavoro e casa sia impercettibile. .. non per niente, il ghetto è già stato ribattezzato  “Facebookville ” e “Zuckland“. Forse è per questo che i dipendenti preferiscono non abbandonare l’intimità delle loro case, lontane dal lavoro!!

Gaia Merguicci

questo post è offerto da www.mioaffitto.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Pubblicato il 15 ottobre 2013, in guest post con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Credo che invece tutti i dipendenti avrebbero fatto meglio a prendere al volo questa opportunità; essere vicini al luogo di lavoro non significa necessariamente avere la mente in azienda 24h su 24h, ma potrebbe comportare maggiore comodità. Per un dipendente sentire in maniera così tangibile che la propria azienda si cura della sua vita, della sua casa, del suo “star bene” è un fattore motivante e incentivante. Si va al lavoro felici se si percepisce che ciò che facciamo per l’azienda è opportunamente ripagato e che l’azienda si cura di noi. Magari esistessero più Zuckerberg!

Siamo interessanti al tuo parere. Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: