Case, salgono i prezzi nelle aree col nuovo look

Mercato immobiliare fuori dalla crisi? In città i segni di ripresa ci sono, sia pure lievi, che lasciano ben sperare per il futuro di un settore che negli ultimi due anni ha vissuto all’insegna del profondo rosso. Questo, in estrema sintesi, il quadro uscito dall’analisi effettuata dalla Camera di Commercio attraverso Osmi Borsa Immobiliare per il primo semestre 2010, presentata ieri a Palazzo dei Giureconsulti. A trainare la tendenza al rialzo dei prezzi, con un + 1,5% di media in città, pari a 4.627 euro al metro quadro, contribuiscono certamente i grandi progetti di trasformazione urbanistica, come Porta Nuova, che ha fatto segnare un +9% nel periodo considerato, Porta Garibaldi e City Life. Il mercato resta invece debole, con prezzi in ribasso, in periferia e, in particolare, nelle zone ad alta intensità di immigrazione, vedi le aree attorno a via Sarpi e via Padova (-1,7%). Sostanzialmente stabile il dato in provincia (+ 0,1%). Antonio Pastore, presidente di Osmi Borsa Immobiliare, nell’esprimere la propria soddisfazione per l’approvazione in Consiglio comunale del Piano di governo del territorio, ha chiesto senza mezzi termini che le banche «tornino a fare il loro lavoro nei confronti delle famiglie. Sono convinto – ha sottolineato Pastore – che la ripresa del mercato sarà certamente favorita dal nuovo Pgt ma deve essere corroborata dall’azione degli istituti di credito». Buona parte del problema, secondo il presidente di Osmi, sta proprio nel fatto che la perdurante difficoltà di ottenere la concessione di mutui convenienti frena le famiglie intenzionate ad acquistare, famiglie che finiscono per rivolgersi al mercato della locazione dove, oltretutto, continua il trend di flessione dei canoni d’affitto, già registrato nel 2009, dovuto anche all’abbondanza di offerta. Tornando alle valutazioni, le case più costose continuano ad essere quelle del cosiddetto quadrilatero della moda. Per acquistare un appartamento in via della Spiga o Montenapoleone servono 12.850 euro al metro quadro (più 2,8%), 9.850 per un immobile tra corso Vittorio Emanuele e piazza San Babila. Chi dispone di budget più limitati può comprare in zona Salomone-Bonfadini, viale Forlanini, Mecenate o Ronchetto, i quartieri più convenienti, con prezzi che vanno dai 2.600 ai 2.750 euro al metro quadro.

Fonte: IlGiornale.it

http://www.ilgiornale.it/milano/case_salgono_prezzi_aree_nuovo_look/16-07-2010/articolo-id=461232-page=0-comments=1

Annunci

Pubblicato il 16 luglio 2010, in Real Estate, Stampa Italiana con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Siamo interessanti al tuo parere. Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: