Mercato immobiliare, persiste il netto calo delle compravendite

Come confermato dalle dettagliate note trimestrali dell’Agenzia del Territorio, le compravendite immobiliari sono ancora in fase di crisi. Le compravendite residenziali si stanno attestando su un valore prossimo al -13%. Per quanto riguarda gli immobili ad uso commerciale il dato supera di poco il -15% e per uso produttivo supera il -22% (rispetto allo stesso periodo del 2008).

Il mercato immobiliare è dunque sofferente e nonostante al momento ci sia la possibilità teorica di contrattare mutui con tassi accettabili, il costo del denaro BCE è ancora saldamente all’1%, ci si imbatte però nella necessità delle banche di avere garanzie molto più solide che in passato. Ciò penalizza soprattutto le piccole e piccolissime imprese che spesso non dispongono di tali garanzie e quindi non possono accedere al credito anche se per finalità immobiliari.

D’altro canto nel settore residenziale ci si trova ancora di fronte a prezzi troppo elevati soprattutto nell’edilizia di basso livello, come le villette a schiera o le bifamiliari, abitazioni appannaggio di coppie giovani senza troppe possibilità che in questa fase di crisi non riescono ad ottenere il mutuo necessario all’acquisto. Non è pensabile che una giovane coppia debba indebitarsi per 30 anni per acquistare una casetta di 80mq(più garage e giardinetto)venduta a 300.000 €. Anche perché a conti fatti presumendo che la coppia disponga del 20% in liquidi e che quindi accenda un mutuo di 240.000 € e che lo ottenga ad un tasso fisso complessivo (tasso reale) del 5,50 %, la coppia dovrebbe pagare per 30 anni una rata mensile di 1362 € restituendo alla Banca ben 490.000 €.

Dunque considerando che stipendi medi degli under 35 sono prossimi ai 1000€, tale coppia non potrebbe in nessun modo ottenere un mutuo da qualsivoglia istituto di credito. Nessun direttore di banca ragionevole potrebbe accordare ad una famiglia con un reddito complessivo di 2000 € mensili un mutuo del genere.

Occorre  una seria politica, non solo annunciata, volta a realizzare abitazioni per i giovani a prezzi realmente popolari. Inoltre urge un sistema che in qualche modo aiuti i piccoli imprenditori ad acquistare gli immobili di cui necessitino. Anche i costruttori facciano la propria parte ideando abitazioni solide ma economiche, senza tanti fronzoli ed accessibili a tutti.

Autore: Francesco Rossolini

Fonte: Agoravox.it

http://www.agoravox.it/Mercato-immobiliare-persiste-il.html

Annunci

Pubblicato il 16 ottobre 2009 su Post. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Siamo interessanti al tuo parere. Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: