Canada, migliora il mercato immobiliare ma durerà?

I prezzi delle case sono aumentati del 3% a luglio. Settimanale sul mercato immobiliare di Rics


• I prossimi aggiornamenti sui mercati immobiliari canadesi sono previsti martedì 13 ottobre, con la pubblicazione dell’indice dei prezzi delle case nuove di agosto, seguita venerdì 16 ottobre dai dati sulla spesa dell’edilizia non residenziale del terzo trimestre.
I dati recenti hanno rivelato che l’economia canadese potrebbe essere già uscita dalla recessione. Dopo un calo del 4,5% rispetto ai propri massimi, il Pil è rimasto piuttosto stabile a giugno e a luglio e il PMI di settembre, un indicatore più preciso dell’attività recente, ha toccato il livello più alto da luglio del 2008.

• Infatti, i prezzi delle case in Canada potrebbero aver toccato il loro punto più basso prima del previsto. I prezzi sono saliti dello 0,3% a luglio. È stata la maggiore variazione mensile da febbraio 2008. La correzione è stata incredibilmente moderata se la paragoniamo al calo del 30% riportato dall’indice Case-Shiller per gli Stati Uniti. I recenti miglioramenti nel mercato immobiliare sono stati guidati probabilmente dal costo basso delle richieste di prestito e dal ritorno della fiducia al consumo (che, a settembre, ha raggiunto il livello più elevato in due anni). Le vendite di case sono già rimbalzate ai livelli del 2007. I commentatori più prudenti osservano che ci sono ancora alcuni rischi per il mercato immobiliare – la ripresa economica è soltanto nella fase iniziale e un mercato del lavoro più debole potrebbe anche annullare la recente crescita.

• L’investimento edilizio nel settore non residenziale è rimasto su livelli positivi anche durante la recessione. Anche se la spesa nel secondo trimestre del 2009 è scesa dell’1,5% rispetto al primo trimestre, è comunque cresciuta dell’1,5% rispetto al secondo trimestre del 2008. Comunque, la forte contrazione annuale (del 14,5%) della spesa edilizia industriale è stata controbilanciata da un aumento del 16,6% dell’edilizia istituzionale. Nel frattempo, l’edilizia commerciale è stata piuttosto stabile (scendendo dell’1,3% tra il secondo trimestre del 2008 e il secondo trimestre del 2009). Per il futuro, considerando anche l’aumento della disoccupazione è probabile che le costruzioni residenziali possano rimanere su livelli contenuti per il resto del 2009.

Autore: Stefania Basso

Fonte: Fondionline.it

http://www.fondionline.it/indicecms.php?idpagina=art&idart=26422

Annunci

Pubblicato il 13 ottobre 2009 su Immobiliare. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Siamo interessanti al tuo parere. Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: